giovedì 25 febbraio 2016

La chiamano passione...





Quello che tu chiami sdegnosamente "odore" io lo inalo come fosse ossigeno puro, a pieni polmoni ma poco alla volta, poiché dà alla testa.
Benzina, olio e metallo.
Allappa il palato, impasta leggermente la lingua, graffia appena la gola.
E mi fa sentire vivo.
Come questo che tu definisci “rumore”.
E' suono, musica, melodia.
E' una possente sinfonia che scuote il petto, rimbomba nei polmoni, vibra nella cassa toracica, fa trattenere il respiro per un istante fino a sbocciare in un sospiro compiaciuto tra labbra che si distendono in un sorriso.
Per te sono solo “macchine vecchie”, per me sono belle donne senza tempo, dotate di quel fascino mistico, di quell'eleganza naturale che una giovinetta sfacciata non potrà mai neppure sognarsi, ma solo invidiare.
Come le belle donne, generano passione e dipendenza. Non si può fare a meno di loro, di bramarne le linee morbide e voluttuose, di respirane il profumo lasciandosene stordire, di ascoltare rapiti la loro voce col cuore che batte follemente.
Ti sembro sciocco?
Forse lo sono, ma come un qualunque innamorato...

2 commenti:

  1. Risposte
    1. ti ringrazio^^ Purtroppo ho provato a modificarlo più volte, ma ci dev'essere un bug. Al momento mi prende la modifica, poi torna come prima :(

      Elimina